Prima squadra

NARDÒ CERCA VENDETTA, ANCONA PER IL RISCATTO AL PALAROSSINI

I biancoverdi sono reduci da tre ko tra le mura amiche, il Toro ha voglia di riscattare la sconfitta nel girone d'andata al Pala "Andrea Pasca"

Lorenzo Falangone
05.04.2019

Affascinante sfida al PalaRossini, domenica 7 aprile, per la Frata "Andrea Pasca" Nardò. Due punti di ritardo nonostante aver disputato un match in più: Ancona è reduce un ko nell'ultimo turno (84-83 a Porto Sant'Elpidio) che si somma alle tre sconfitte negli ultimi tre turni interni (contro le quotate Fabriano, Pescara e San Severo). L'ultimo successo biancoverde tra le mura amiche oltre due mesi fa contro Catanzaro.

Da play Sergio Maddaloni, cervello della squadra che detta ritmi e tempi di gioco, abile nell'attacco 1vs1; la guardia Simone Centanni, miglior realizzatore di Ancona, è tra le più forti dell'intero girone, tiratore mortifero con oltre 20 punti di media; da 3 Riccardo Casagrande assicura esperienza (un passato anche in A2), tecnica e personalità; da 4 Lorenzo Baldoni, mancino con qualità; sotto canestro l'ex Valerio Polonara, che garantisce il consueto lavoro sporco.

In panchina Filippo Centanni che dà il cambio al play con energia; Matteo Redolf offre respiro agli esterni e ha buon tiro da fuori; Alessandro Luini sostituisce Baldoni e all'occorrenza Polonara, ritagliandosi minuti con sostanza e quantità.

All'andata, al Pala "Andrea Pasca", terminò 84-88 per Ancona. L'obiettivo del Toro è quello di vendicare quella sconfitta, dando così seguito ai recenti successi contro Bisceglie e Campli.

Commenti

FRACASSO E TYRTYSHNYK, BABY GRANATA ALLA PROVA MICROFONO
U18 CADE CONTRO CATANZARO E CHIUDE LA REGULAR SEASON AL 10° POSTO