Prima squadra

TERAMO, CONTRO NARDÒ L'ULTIMA SPIAGGIA PER LA SALVEZZA DIRETTA

Il punto sul prossimo avversario, gli abruzzesi di coach Domizioli che occupano la 12ª posizione in classifica

Lorenzo Falangone
15.03.2019

Vanta una grande storia la piazza biancorossa: Teramo Basket, infatti, dal 2003 al 2012 ha militato in massima serie, piazzandosi al terzo posto nel 2008/09. Dopo il fallimento, è toccato a Basket Teramo 2015 raccogliere il pesante testimone in una città molto legata alla pallacanestro. Tornando ai giorni nostri, gli abruzzesi non se la passano benissimo: il 12° posto in classifica in questo momento vuol dire playout e proprio la sfida contro la Frata Nardò rappresenterà per gli uomini di coach Massimiliano Domizioli l'ultima spiaggia per la salvezza diretta, quando mancano sei turni al termine della regular season.

Rispetto alla gara del Pala "Andrea Pasca", tra le file biancorosse sono cambiati diversi interpreti. In cabina di regia troviamo Valerio Costa, play dotato di un esplosivo 1vs1 e tanta intensità. Da 2 Matteo Fabi, tecnica e tiro da fuori. Andrea Lagioia gioca da 3, capitano e leader del gruppo, dotato di un tiro mortifero. Da 4 Simone Aromando, uno dei migliori under del girone C, doti fisico-atletiche imponenti, ottime abilità nell'1vs1 fronte e spalle a canestro, miglior realizzatore della squadra. Il centro, coi suoi 202cm, è Valerio Marsili, tanta "legna" sotto canestro.

Dalla panchina offrono manforte il dominicano Juan Carlos Canelo, guardia con 1vs1 e tiro da fuori; altra guardia è Luka Sebrek, giovane serbo classe 2000 abile fronte e spalle al ferro; la duttilità di Lazar Kekovic, montenegrino di 205cm che giostra da 3, da 4 e all'occorrenza da 5; infine Simone Di Diomede, cambio del lungo.

All'andata la Frata Nardò si impose di 26 (87-61 il finale), ma il passato è passato. La storia recente, nonostante la posizione di classifica e le ultime due sconfitte esterne di Teramo, contro Giulianova e Corato, parla chiaro: al PalaScapriano bottino pieno nelle ultime due uscite, grazie ai successi con Bisceglie e Porto Sant'Elpidio. Per i granata un imperativo: concentrazione massima.

Commenti

ZAMPOLLI: "COMPATTIAMOCI E DIAMO UNA SVOLTA AL CAMPIONATO"
U18 RISORGE CONTRO POTENZA, U15 SI GIOCA TUTTO IN TRE GIORNI