Prima squadra

CATANZARO, CAMBIA TUTTO (O QUASI) RISPETTO ALL'ANDATA

La Frata "Andrea Pasca" Nardò torna tra le mura amiche ed è pronta ad ospitare i giallorossi, notevolmente mutati rispetto alla gara in terra calabrese

Lorenzo Falangone
07.03.2019

Non ci sono il centro più Devil Medizza, la guardia Daniele Dell'Uomo (ora a Corato), l'ala/centro Emin Mavric e il play Luca Calabretta (accasatosi all'Ostuni in C Gold): è un Catanzaro che ha cambiato molto rispetto a quello incrociato nel girone d'andata al PalaPulerà. Una squadra dall'età media molto bassa che occupa attualmente il penultimo posto con 6 punti all'attivo, reduce da cinque sconfitte consecutive (l'ultimo successo lo scorso 27 gennaio a Campli).

Da play il giovanissimo Andrea Procopio (classe '99), dotato di un discreto tiro e di buona energia. La guardia da tenere d'occhio è Nikola Markovic ('00), talentuoso serbo pericoloso da tre. Gianmarco Gobbato ('98) offre energia e quantità con rimbalzi offensivi. Da 4 Gaetano Franco ('99), prima parte di stagione a Lamezia per poi vestire il giallorosso: gran fisico, abile fronte e spalle a canestro, di recente è stato convocato per la Nazionale italiana Under 20. Completa lo starting five il più esperto Andrea Locci, prezioso spalle a canestro e coi suoi rimbalzi.

Dalla panchina Amar Klacar ('00), bosniaco che ama attaccare 1vs1; Cosimo Commisso ('00), play che ha esordito di recente in prima squadra; Mattia Dolce ('00), discreto tiro dalla media e cambio dei lunghi; l'ex Amatori Pescara Stefan Malkic.

All'andata terminò 69-79 per i granata. Il Toro ritroverà il pubblico neretino e ha una ghiotta opportunità di rilanciarsi in classifica, dopo le due sconfitte esterne consecutive contro Chieti e Fabriano. Al Pala "Andrea Pasca" appuntamento alle ore 18 di domenica 10 marzo. Biglietti disponibili in prevendita al Bar Victoria (via Duomo) al costo di €5; sarà garantita come di consueto la diretta su YouTube.

Commenti

"OCCHIO ALLA STRADA, OCCHIO ALLA TUA VITA": IL CONVEGNO SULLA SICUREZZA STRADALE
U20 OSPITA BRINDISI, U18 CONTRO POTENZA: IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE