Prima squadra

PARTENZA LENTA, RIPRESA MICIDIALE: IL TORO RITROVA CIVITANOVA MARCHE

All'andata fu il primo sorriso granata in campionato, ora i marchigiani sono in piena zona playoff trascinati da Coviello e Pierini

Lorenzo Falangone
18.01.2019

Un altro match ricco di insidie per la Frata "Andrea Pasca" Nardò. I granata renderanno visita a Civitanova Marche, reduce da 6 successi nelle ultime 7 uscite, unico ko nel recente passato nella trasferta di Senigallia. Reduce dalla vittoria di Campli, il team di coach Piero Millina non perde tra le mura amiche dallo scorso 25 novembre contro Pescara. Dopo un avvio di torneo poco brillante, i marchigiani occupano il quinto posto (in coabitazione con Senigallia e Chieti), quattro lunghezze sopra il Toro.

Squadra fisica ed esperta. In cabina di regia Federico Burini, playmaker eclettico con rapidità ed intelligenza tattica; Lorenzo Andreani è un play/guardia che aggiunge esperienza, mortifero dall'arco; da 3 gioca Riccardo Coviello, tecnica, fisicità e potenza nell'attacco, sul suo conto diverse richieste da club di A2; è quest'ultimo il punto di forza di Civitanova assieme al 37enne Attilio Pierini, ottimo tiratore che lo scorso anno fece malissimo al Toro quando vestiva la maglia di Recanati; il centro è Francesco Amoroso, "falso 5": prestante fisicamente ma abilissimo nel tiro da fuori.

In panchina il cambio del play Filippo Cognigni offre quantità; altro cambio del play e all'occorrenza guardia è Matteo Felicioni, bravo nel tiro; Marco Vallasciani è un'ala duttile con fisicità e atletismo; cambio del centro è l'italo-estone Arnold Mitt, 207 cm.

All'andata contro Civitanova Marche la Frata Nardò centrò la prima vittoria nel campionato 2018/19: al Pala "Andrea Pasca" terminò 75-68. Appuntamento domenica 20 gennaio al PalaRisorgimento con palla a due alle ore 18. Come di consueto, il club granata offrirà ai propri appassionati la diretta streaming su YouTube.

Commenti

TORO ILLUSORIO, PESCARA RIMONTA E SI IMPONE AL PALA "ANDREA PASCA"
UNDER 18 RITROVA IL SORRISO E PUNTA POTENZA: IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE