Prima squadra

NARDÒ MAI COSÌ IN ALTO: PLAYOFF DA SOGNO CONTRO CASERTA

Centrato l'obiettivo stagionale: la Frata "Andrea Pasca" Nardò supera Senigallia e chiude il girone C all'ottavo posto che vale l'accesso ai playoff. Ora affascinanti sfide con Caserta

Lorenzo Falangone
21.04.2019

È stata una serata di festa quella di ieri, sabato 20 aprile, al Pala "Andrea Pasca". Una serata destinata ad entrare nella storia del basket neretino: la Frata "Andrea Pasca" Nardò, per la prima volta, strappa il pass per l'accesso ai playoff. I granata chiudono la regular season all'ottavo posto (con gli stessi punti di Corato, settima classificata, ma con lo svantaggio negli scontri diretti), migliorando l'andamento della passata stagione, quando, all'esordio assoluto in Serie B, giunse una tribolata salvezza passando dai playout.

Senigallia di coach Foglietti, giunto a Nardò certo del quinto posto, ha giocato la sua partita con determinazione. Memori del pesante ko dell'andata e incitati da un Pala "Andrea Pasca" colorato e gremito in ogni ordine di posto, gli uomini di coach Quarta l'hanno spuntata per 95-78, figlio di una smisurata voglia di centrare l'obiettivo stagionale. La partenza, infatti, è stata veemente: il 27-13 del primo parziale (subito 8 punti per Zampolli, top scorer del match con 27) mette in chiaro le cose. Più equilibrati i secondi 10' grazie a Morgillo, miglior realizzatore di Senigallia, che si carica i suoi sulle spalle.

Al rientro Maggiotto, Gurini e Giampieri non stanno a guardare ma la Frata "Andrea Pasca" Nardò si esalta con Bonfiglio e Drigo, lotta con Bjelic e Visentin, trova preziosi contributi nelle rotazioni come quelli di Provenzano e Ingrosso: 28-24 alla fine del terzo quarto. Ultimi 10', quindi, in scioltezza: c'è spazio anche per i baby Mijatovic e Fracasso, mentre Federico Ricci è l'ultimo tra i marchigiani ad ammainare la bandiera.

Alla sirena finale l'ovazione e i festeggiamenti del Pala "Andrea Pasca". Centrato dunque l'obiettivo playoff, che pareva utopia appena dieci giorni fa. Ora, invece, il Toro si confronterà in uno degli olimpi del basket italiano: domenica 28 aprile (ore 18) si inizia coi quarti di finale al PalaMaggiò per gara 1 contro Decò Caserta (prima classificata nel girone D), ritorno al Pala "Andrea Pasca" giovedì 2 maggio; eventuale gara 3 (nel caso di parità dopo i primi due match) domenica 5 maggio nuovamente al PalaMaggiò. La vincente incrocerà chi passerà il turno tra Pescara e Reggio Calabria.


Frata Nardò - Goldengas Pall. Senigallia 95-78 (27-13, 20-20, 28-24, 20-21)

Frata Nardò: Gionata Zampolli 27 (8/11, 3/7), Mathias Drigo 19 (5/6, 3/6), Simone Bonfiglio 13 (5/6, 0/3), Goran Bjelic 13 (3/4, 2/5), Vittorio Visentin 10 (5/8, 0/0), Stefano Provenzano 7 (2/2, 1/3), Federico Ingrosso 6 (3/4, 0/2), Alberto Razzi 0 (0/1, 0/1), Pavle Mijatovic 0 (0/0, 0/0), Diego Fracasso 0 (0/1, 0/1), Robert Banach 0 (0/0, 0/0), Gerardo Scardino 0 (0/0, 0/0). Coach: Quarta

Tiri liberi: 6 / 9 - Rimbalzi: 29 7 + 22 (Mathias Drigo 6) - Assist: 17 (Simone Bonfiglio 8)

Goldengas Pall. Senigallia: Alessandro Morgillo 16 (8/13, 0/1), Andrea Maggiotto 13 (2/5, 2/5), Fabio Giampieri12 (4/5, 1/8), Giacomo Gurini 12 (2/3, 2/5), Federico Ricci 10 (5/8, 0/1), Matteo Ricci 8 (1/1, 2/2), Marco Giacomini 5 (1/1, 1/1), Joele Figueras oberto 2 (0/0, 0/0), Gabriele Crescenzi 0 (0/0, 0/1), Matteo Maiolatesi 0 (0/1, 0/0). Coach: Foglietti

Tiri liberi: 8 / 12 - Rimbalzi: 31 10 + 21 (Alessandro Morgillo 9) - Assist: 18 (Andrea Maggiotto 6)

Commenti

UNDER 18, IL VIA ALLA SECONDA FASE TRA LE MURA AMICHE CONTRO POTENZA
PLAYOFF 2018/19, FORMULA E DATE: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI